Dizionario cavalli e ippica

Termini ippici lettera A
  • Agenzia ippica : Punto di raccolta di scommesse dove è possibile vedere le corse anche in diretta presente in tutto il territorio nazionale.
  • Altezza: definisce le dimensioni del cavallo e viena misurata al garrese.
  • Ambio: particolare tipo di corsa al trotto, in cui il cavallo deve muovere gli arti della stessa parte (destra o sinistra ) contemporaneamente.
  • Andatura: 1.termine che definisce il ritmo di movimento del cavallo: passo, trotto, canter (galoppo leggero) e galoppo. 2. E’ il ritmo di gara che viene imposto dal cavallo al resto del gruppo.
  • Appiombi: definisce la posizione degli arti del cavallo rispetto alla terra. L’appiombo può essere più o meno corretto rispetto alle linee ideali della struttura del cavallo.
  • Artiere: è l’uomo che collabora insieme alla struttura ippica e che segue direttamente i cavalli.
  • Assetto : definisce la posizione di un fantino in sella.
  • Autostart: partenza di una corsa al trotto, in cui i cavalli partano alla solita distanza e si allineano per la partenza dietro una auto.
Termini ippici lettera B
  • Baio: termine che riguarda la pigmentazione del mantello del cavallo: è il tipico mantello scuro del cavallo anche se ci sono varie tonalità.
  • Balzana: rappresenta la macchia di pelo bianco al termine degli arti del cavallo. Può essere a tutte le 4 gambe come a nessuna.
  • Briglie: è lo strumento che consente una volta in sella la guida del cavallo: rappresenta l’insieme delle stringue di cuoio che vengono poste sulla testa del cavallo.
Termini ippici lettera C
  • Caduto: si dice per un cavallo che per qualsiasi motivo perde il suo fantino.
  • Cagnolo: definisce un cavallo con appiombi non perfetti, con le ginocchia girate verso l’esterno e lo zoccolo verso l’interno.
  • Camarra: è una cinghia di cuoi che viene utilizzata per non fare alzare troppo la testa al cavallo.
  • Canter: definisce l’andatura di piccolo galoppo.
  • Capezza: è un insieme di corde o nylon, che viene utilizzata per portare il cavallo a mano.
  • Caporale di scuderia: è l’uomo di fiducia del’ allenatore che coordina l’attività degli artieri e dei cavalli.
  • Castrone: cavallo a cui sono stati tolti gli attributi maschili e che quindi non può riprodursi.
  • Commissario : è la persona adetta al rispetto dell’andamento e del regolamento delle corse.
  • Conformazione: definisce i criteri estetici di un cavallo
  • Copertino: viene applicato sotto la sella e porta il numero del cavallo.
  • Corda (alla): posizione interna durante la corsa, quella accanto allo steccato.
  • Corona: parte dell’arto di un cavallo, si trova fra il pastorale e lo zoccolo.
  • Criniera: l’insieme dei crini che si trovano sul collo del cavallo.
Termini ippici lettera D
  • Distanza: 1 – Definisce i metri da percorrere in una corsa.
  • Dorso: parte anatomica del cavallo, dove viene applicata la sella.
  • Dressage: disciplina dell’equitazione in cui il cavallo deve eseguire particolari tipi di esercizi.
  • Driver: è l’uomo che interpreta il cavallo durante una corsa al trotto.
Termini ippici lettera F
  • Fattrice: è il cavallo femmina destinato alla riproduzione-
  • Fermato: cavallo che non ha completato il percorso.
  • Finimenti: definisce l’insieme di tutti gli accessori che vengono usati per il cavallo.
  • Fiore: descrive una piccola macchia bianca sulla fronte del cavallo.
  • Foto finish: è la foto che viene scattata sul palo di arrivo per permettere di distinguere con maggior precisione l’esatto arrivo.
  • Frusta: strumento utilizzato nelle corse sia dai guidatori del trotto che dai fantini del galoppo, usato solitamente per richiedere il massimo della prestazione di un cavallo.
  • Frustino: è la frusta più “dolce” usata dai fantini nelle corse dei puledri.
Termini ippici lettera G
  • Gabbie: rappresenta lo strumento tecnico dove vengono inseriti i cavalli nelle corse al galoppo per completare l’allineamento della partenza.
  • Galoppo: è l’andatura più veloce del cavallo.
  • Garrese: é il punto più alto della zona dorsale del cavallo: posto alla base dell’incollatura, viene utilizzato per misurare l’altezza del cavallo.
  • Ginocchio: regione dell’arto del cavallo.
  • Grigio: particolare pigmentazione del mantello del cavallo.
Termini ippici lettera H
  • Handicap: particolare tipo di corsa al galoppo, in cui vengono inseriti dei pesi per livellare i valori dello schieramento.
  • Handicapper: è la persona che provvede materialmente a definire i pesi di una corsa.
Termini ippici lettera I
  • Imboccatura: parte dei finimenti che viene inserita all’interno della bocca del cavallo.
  • Insellaggio: particolare area dell’ippodromo di galoppo dove avvengono i preparativi prima di una corsa
  • Insellato: definisce un cavallo con una curvatura del dorso particolarmente accentuata
  • Intero: definisce un cavallo che non ha subito la castrazione
Termini ippici lettera J
  • Jockey: è l’interprete del cavallo durante una corsa al galoppo.
Termini ippici lettera L
  • Lunghezza: è l’unità di misura che definisce la distanza fra un cavallo e gli altri partecipanti ad una corsa di galoppo. Misura circa 2 metri e rappresenta la misura di un cavallo.
  • Lunghina: è una corda di circa 2 metri con un moschettone finale da collegare alla capezza, per consentire una gestione più semplice del cavallo.
Termini ippici lettera M
  • Maiden: definisce un cavallo che non ha mai vinto una corsa.
  • Mancino: definisce un cavallo con un appiombo non perfetto in cui i ginocchi sono girati verso l’interno.
  • Mandriolo: è un recinto chiuso dove possono essere lasciati i cavalli in libertà.
Termini ippici lettera N
  • Nastri: partenza di una corsa al trotto, in cui i cavalli partano su distanze diverse.
  • Nodello: parte anatomica del cavallo posta sopra il pastorale.
Termini ippici lettera O
  • Ostacoli: particolare disciplina delle corse al galoppo in cui i cavalli devono superare degli ostacoli durante il percorso. Proprio da questo ne deriva il nome.
  • Outcrossing: incrocio di sangue ricorrendo a razze diverse per apportare delle migliorie alla razza.
Termini ippici lettera P
  • Palo d’arrivo: è il punto che determmina l’arrivo di una corsa.
  • Parità: definisce l’arrivo ex equo di 2 o più cavalli in una solita corsa.
  • Passo: è l’andatura lenta in cui si effettua lo scioglimento dei muscoli di un cavallo.
  • Pastorale: parte anatomica del cavallo posto fra la corona e il nodello.
  • Percorso: in una corsa in ostacoli definisce il tracciato che deve essere eseguito da i concorrenti.
  • Peso: particolare accorgimento usato nelle corse al galoppo.
  • Picchetto: postazione dove effettuare giocata a quota fissa presso gli allibratori all’interno di un ippodromo
  • Puledro: è il figlio della fattrice, cavallo giovane.
  • Purosangue: definisce un cavallo di razza selezionata , ideali per le corse per le prorpie capacità di velocità.
Termini ippici lettera Q
  • Quota: è il coefficente matematico che rappresenta in base all’importo di una giocata, la cifra da riscuotere in caso di vincita.
Termini ippici lettera R
  • Reclamo: intervento da parte dei commissari o di una scuderia per verificare l’andamento e la regolarità di una corsa.
  • Retrocessione: i commissari possono intervenire contro di uno o più cavalli in una corsa in caso di scorrettezza, a modificare l’ordine di arrivo rimediando ai danneggiamenti avvenuti in corsa.
  • Ritirato: cavallo che dopo la dichiarazione partenti, non prende parte alla corsa.
  • Roano: particolare tipo di mantello che alterna chiazze di grigio al mantello naturale (spesso baio).
  • Rottura: E’ la condizione, nelle corse al trotto, in cui un cavallo perde la normale andatura.
Termini ippici lettera S
  • Sauro: mantello di un cavallo dal colore rossiccio.
  • Sella: E’ il finimento che “consente” ad un cavaliere di poter sedere sul cavallo. Esistono di diversi tipi a seconda del tipo di utilizzo che ne viene fatto.
  • Sellato: definisce un cavallo che ha la linea del dorso particolarmente accentuata.
  • Spalla: parte anatomica del cavallo posta all’inizio dell’attaccatura dell’arto.
  • Sperone: strumento applicato al tallone del fantino usato per sollecitare un cavallo. Irregolare.
  • Squalificato: I commissari posso squalificare i cavalli che per particolari motivi non hanno rispettato il regolamento delle corse.
  • Stallone: è il cavallo maschio selezionato per la riproduzione.
  • Stella: macchia di pelo bianco sulla fronte del cavallo
Termini ippici lettera T
  • Tempo: 1- Condizioni climatiche di una corsa 2- tempo effettivo impiegato dal vincitore per completare la distanza della corsa.
  • Tempo al chilometro: definisce il tempo che è stato impiegato da un cavallo in una corsa al trotto rapportato al kilometro e non alla distanza reale della corsa. Più è basso il tempo e migliore è la prestazione.
  • Tondino: particolare ambiente degli ippodromi del galoppo dove vengono presentati i cavalli al pubblico prima di una corsa.
  • Totalizzatore: raccolta di scommesse effettuato presso le casse di un ippodromo. Il calcolo della quota viene in funzione agli importi scommessi su ogni cavallo.
  • Trotto: Andatura del cavallo in cui vengono mossi contemporaneamente gli arti in modo incrociato: anteriore destro con il posteriore sinistro.
Termini ippici lettera V
  • Vaccino: i cavalli vengono vaccinati contro le malattie più comuni.
  • Vermi: malattia che può prendere ad un cavallo.
Termini ippici lettera Y e Z

Yearling: cavallo di un anno, che solitamente viene presentato alle aste.
Zoccolo: parte terminale degli arti del cavallo.